Come Instagram aiuta i genitori a “controllare” i figli

instagram_figli

Instagram è un social network utilizzato da giovanissimi e non solo. Possiamo tranquillamente affermare che questo social network è attualmente il più in voga del momento.

Il funzionamento è molto semplice: è sufficiente caricare una foto dalla galleria del nostro cellulare e tablet e inserire gli hastag, per poi pubblicare. È facile, però, anche farne usi impropri. È proprio per questo che i genitori devono stare attenti quando gli adolescenti utilizzano queste piattaforme. I rischi, infatti, possono essere molteplici.

I pericoli di Instagram

I pericoli più grandi relativi all’uso di Instagram stanno più che altro nella privacy e nella geolocalizzazione.. Il rischio è ovviamente collegato anche al fatto che esso favorisce gli incontri con estranei. L’importante è che il figlio adolescente non condivida mai dei dati personali, foto o video inappropriate. Attraverso l’uso degli hashtag, inoltre, è facile imbattersi in più profili, spesso anche sconosciuti. Nella geolocalizzazione, è meglio evitare il geo-tagging, ovvero di rivelare il luogo in cui viene scattata la foto: il pericolo è sempre lo stesso, evitare che potenziali pedofili o malintenzionati possano “agganciare” vostro figlio.

A Parent’s Guide, una risorsa online per i genitori

Da poco tempo, Instagram ha introdotto una risorsa online molto interessante per i genitori dei figli adolescenti che utilizzano il celebre social network: la Parent’s Guide. Con tale risorsa, adesso è possibile avere accesso ai controlli dei commenti, ma anche nella segnalazione di interazioni indesiderate. L’obiettivo della Parent’s Guide sta nel cercare di garantire che l’esperienza delle persone sul social network sia positiva e sicura. Si tratta, in sostanza, di una guida su come i genitori possono avviare una conversazione aperta con i propri figli, su come è meglio utilizzare il social network.

Come devono comportarsi i genitori

Se abbiamo un figlio che vuole usare Instagram e ha compiuto 13 anni di età, non servirà evitarglielo. Possiamo, però, educarlo appunto ad un uso consapevole. Occorrerà comunicare con i figli e spiegare gli eventuali rischi. L’ideale è utilizzarlo anche noi, al fine di poter “controllare” cosa fa il figlio, tenendo sempre le debite distanze. È importante che l’adolescente capisca i pericoli che corre, ma proteggerlo e non farglielo utilizzare potrebbe essere controproducente: potrebbe, infatti, farlo di nascosto. Instagram, inoltre, aiuta i genitori anche nel bloccare i contenuti volgari, contenenti nudo o tematiche per soli adulti.

Lascia un commento

Nessun prodotto nel carrello.

#site-header .h-fixed .primary-menu > li > a {color:#121F37!important; }